19 marzo, festa del Papà: festeggialo con le zeppole!

0
241

Le zeppole sono proprio come i papà: avvolgenti, morbidi ma con quella nota aspra (dell’amarena sotto spirito) di severità che tutti i bravi papà devono avere!
È un antico dolce della tradizione italiana, la prima ricetta risale al 1837, scritta dal gastronomo napoletano Ippolito Cavalcanti nel suo “Trattato di Cucina Teorico-Pratico.
Si è legato alla festività del 19 marzo perché leggenda vuole che durante la fuga in Egitto, San Giuseppe, per mantenere Gesù e Maria, non trovando lavoro da falegname dovette ripiegare sul venditore ambulante di frittele.
Come ogni ricetta italiana, anche questa varia da regione a regione ma quella che trovate nelle pasticcerie per il 19 marzo è una frittella di pasta di bignè a forma circolare che accoglie la crema pasticciera e viene decorata dalla ciliegina di cui sopra!
Eccovi la ricetta per circa 6 zeppole.

Ingredienti
Per il bignè

  • 6 uova
  • 300 grammi di farina
  • 50 grammi di burro
  • ½ litro d’acqua

Per la crema pasticciera

  • 50 cl di latte
  • 2 uova
  • 100 grammi di zucchero
  • 80 grammi di farina
  • la buccia di 1 limone o una stecca di vaniglia

Per la decorazione

  • 6 amarene sotto spirito
  • zucchero a velo

Preparazione

Iniziate preparando la pasta. Versate in una pentola l’acqua con il burro ed un pizzico di sale, accendete il fuoco a fiamma media e appena inizia a bollire, versate lentamente la farina setacciata, mescolando energicamente con la frusta fino a che il composto sarà privo di grumi e si staccherà dai bordi della pentola.
Togliete dal fuoco e aggiungete le 6 uova, uno alla volta, continuando a girare per ottenere un composto ben amalgamato che lascerete riposare almeno 25 minuti.
Nel frattempo lavorate in un recipiente a parte lo zucchero e tuorli delle uova dedicate alla crema. Quando avrete ottenuto una spuma soffice e chiarissima aggiungete la farina setacciata, il latte e due pezzi di buccia di limone, o lo stecco di vaniglia, che toglierete a crema ultimata. Cuocete a fiamma media, girando continuamente con un cucchiaio di legno, fino a bollitura. Lasciate raffreddare.
Riempite una casseruola dai bordi alti con olio per friggere. Riempite una siringa da pasticcere con bocca larga con l’impasto delle zeppole, fatelo scivolare nella padella creando dei cerchi e cuocetele una alla volta nell’olio ben caldo ma non fumante, fino a quando non si gonfiano.
Quindi riempitele con la crema pasticciera in modo che questa sia visibile al centro della frittella e decorate nel centro con l’amarena sotto spirito e lo zucchero a velo sulla zeppola.

IL CONSIGLIO: volete evitare il fritto? Disponete l’impasto su una teglia da forno, create sempre dei cerchi e mettetele in forno fino a che non saranno gonfi e dorati.