Mortadella, un salume dalle nobili origini!

0
811

La mortadella è un salume dalla lunga e blasonata storia, considerata già dai Romani un’opera di grande artigianato alimentare, per produrla occorre lavorare di fino sulle carni suine, tritarle in modo accurato ed emulsionarle nel mortaio per poi stufarle dolcemente.

Nel Medioevo la ricetta originale e la tecnica di produzione erano gelosamente custodite dai membri dell’Arte dei Salaroli (costava molto piú del prosciutto) e per evitare contraffazioni il cardinale Girolamo Farnese, nel 1661, a emettere un bando per codificarne la ricetta. Grazie agli studenti che affluivano a Bologna per frequentare la sua prestigiosa università la fama della mortadella si propagò in tutta Europa. E il nome “Bologna” divenne sinonimo di questo salume.

Ad oggi l’unica a potersi fregiare dell’Igp è la Mortadella Bologna.

La sua particolare lavorazione la rende uno dei pochi salumi (insieme alla bresaola – unico tra i salumi a base di maiale) che puó essere consumato anche dalle donne in dolce attesa

In estate potete usarla come base per preparazioni fresche e veloci come i Cilindri di mortadella.

Ingredienti per circa 12 rotolini

  • 4 fette di mortadella spesse 2 mm circa
  • 180gr di formaggio tipo philadelphia o stracchino, a piacere
  • 50gr di pistacchi sgusciati
  • pepe bianco qb
  • 50ml di aceto balsamico
  • 50gr di miele millefiori o d’acacia

Preparazione

Come prima cosa preparate una riduzione di aceto balsamico mettendo il miele e l’aceto in un pentolino, portateli a ebollizione e cuoceteli per 15 minuti. Trasferite la riduzione in una ciotola e lasciate raffreddare.

Mentre la riduzione raffredda preparate il resto degli ingredienti.

Togliete le pellicine dai pistacchi, se vi risulta difficile scottate i pistacchi in acqua bollente, cosí vi risulterá piú facile sbucciarli. Una volta puliti, tritateli grossolanamente.

Quindi mettete il formaggio in una ciotola, condite con il pepe, lavoratelo con una forchetta fino a renderlo soffice, unite i pistacchi poi mettetelo in frigo perché riprenda consistenza.

Preparate ora le fette di mortadella facendo delle strisce larghe circa 3 cm arrotolatele a cilindro e riempitele con la crema di formaggio.

Al bisogno fermate i rotolini con uno stuzzicadenti.

Disporre la riduzione preparata su un piatto da portata e posizionarvi sopra i rotolini quindi spolverizzate con i pistacchi rimasti.