Starbucks 2400 metri quadrati di caffè!

0
788

Doveva essere un punto vendita come tanti in Europa e invece quando Howard Schultz, amministratore delegato, presidente e fondatore di Starbucks, ha visto l’ex palazzo delle poste in Piazza Cordusio a Milano, se ne è innamorato e il progetto è cresciuto a dismisura!

La caffetteria occuperá l’intero stabile dando vita ad una “Reserve Roastery” di ben 2400 metri quadrati e 350 dipendenti.

L’annuncio è stato dato a fine febbraio 2017 a palazzo Marino, in Sala dell’Orologio da Howard Schultz, insieme il sindaco Giuseppe Sala. Presenti fra gli altri anche il ministro Maurizio Martina, Antonio Percassi, licenziatario e partner di Starbucks nell’operazione, Angelo Moratti, lo chef Enrico Cerea e i vertici della catena statunitense di caffetterie.

Per rispettare lo stile del palazzo Starbucks ha aperto un proprio centro design a Milano per seguire al meglio i lavori e offrire al pubblico un cocktail tra tradizione e nuove tecnologie, Schultz non vuole insegnare agli italiani a fare il caffè, sa bene che non è cosí che conquisterebbe pubblico, ma vuole parlare all’immaginario del pubblico nazionale.

I lavori prenderanno piú del previsto, lo store aprirá solo nel 2018 anche se ha giá lasciato segni tangibili nella nostra cittá: dalle palme in Duomo, fino all’acquisto di una quota del capitale di Princi.

Il nostro Princy Bakery ha, infatti, stretto un’alleanza con Starbucks e diventa così partner globale e fornitore esclusivo per le nuove Reserve Roastery e Tasting Rooms di Starbucks. Il debutto dei prodotti Made in Italy a marchio Princi è previsto per il 2017 a New York e Shangai.