Un ristorante per degustare e… per imparare!

0
520

Quale momento migliore se non il post feste natalizie per renderci conto di quanti avanzi e quanti sprechi è fatta la nostra cucina?

E allora…cuciniamo gli avanzi e usiamo gli scarti! È quello che “predica” Matt Orlando di Amass, un ristorante di Copenhagen da non perdere se siete nella capitale danese.
Il suo ristorante, ha spiegato nell’ambito dell’annuale Food on the Edge Symposium, è riuscito a tagliare lo spreco del 75%.
La brigata di cucina di Amass, infatti, vede in quello che normalmente getteremmo via, un prodotto, mai un rifiuto, hanno ottenuto la certificazione biologica oro senza perdere in qualitá dato che è al 66esimo posto dei World’s 50 Best Restaurants.

Da Amass acquistano localmente quasi il 95% dei prodotti, riducendo al minimo gli sprechi di ingrediente e risparmiando acqua, cercando di andare oltre le etichette e salvaguardare il suolo e il mare.

Sul loro sito ufficiale si legge: “…vogliamo dimostrare che sia la sostenibilità ambientale e finanziaria che le prelibatezze si rafforzano a vicenda, non si escludono a vicenda. Il cibo e il cartone marrone forniscono compost per il nostro giardino in loco. In cucina, stiamo costantemente pensando a come estrarre il massimo dai nostri ingredienti senza ricorrere al cestino. Usiamo fondi di caffè per focacce, disidratare gli steli delle erbe per condimenti e friggere le lische di pesce come snack.”

Il locale, poi, é davvero bello: moderno ma accogliente, stile industriale che rispetta il passato della location, ex cantiere navale.

Per saperne di piú sul ristorante e per prenotare: http://amassrestaurant.com/