È italiano il miglior vino biologico!

0
640

Trionfa l’Italia con il Montefalco Sagrantino Docg 2012 di Antonelli San Marco all’ottava edizione del premio internazionale dei vini Bio, l’International Bioweinpreis – International Organic Wine Award 2017. Il prestigioso premio, che si è tenuto a Frasdorf in Germania, è organizzato da esperti sensoriali

e dall’enologo Martin Darting, che ha sviluppato il sistema di valutazione Par (prodotto, analisi, ranking), un metodo che prende in considerazione l’insieme degli aspetti organolettici e sensoriali e riconosce i vini biologici e i vini di varietà di uve resistenti alle malattie fungine. In questa edizione si sono sfidate 1.094 etichette provenienti da 25 Paesi.

Il Sagrantino di Antonelli si aggiudica la medaglia Top Gold con 99/100 ma non si accontenta e infatti lo si ritrova in classifica con il Montefalco Rosso 2014 Doc che ottiene la medaglia Gold con 92/100.

In classifica troviamo molte altre aziende italiane, ad esempio, all’ottavo e nono posto troviamo un Valpollicella Superiore Doc e un Amarone della Valpollicella entrambi con 96/100 ed entrambi di Trabucchi d’Illasi.

In totale l’Italia torna a casa con ben 162 medaglie, così suddivise: 17 Grande Oro, 64 Ori, 65 Argenti e 16 Bronzi.

Per quanto riguarda il vino vincitore bisogna sottolineare che il 2012 rappresenta un anno importante nella storia dell’azienda Antonelli San Marco poiché coincide proprio con la prima vendemmia biologica certificata da Valore Italia. “Pensiamo di aver fatto un’importante scelta di qualità con un progetto che ci ha visto impegnati per anni e che adesso ci viene riconosciuto da questo prestigioso premio Il biologico è un metodo di coltivazione che ci interessa molto perché ci permette di avere non solo uve più sane, ma crediamo anche più buone; in quanto comporta una maggiore attenzione alle esigenze dei singoli vigneti per ottenere un maggior equilibrio vegetativo e produttivo. Una migliore qualità delle uve ci mette in condizione di produrre vini d’alta qualità”, commenta il produttore Filippo Antonelli.

Se siete curiosi di conoscere gli altri risultati, cliccate qui!