Oro giallo in salamoia

0
1402

Quelli che Padron Toni affida al figlio Bastianazzo ne “I Malavoglia” di Giovanni Verga erano avariati e finiscono in mare in un tragico naufragio, in realtá i lupini non sono sempre portatori di sventura, anzi una ricerca dell’Universitá australiana Curtin di Perth ha evidenziato che potrebbero rivelarsi utili nella cura del diabete dato che sembrano in gradi di regolare i livelli di glucosio nel sangue. Ad essere utilizzato sarebbe un estratto di semi di lupini, e la proteina chiamata gamma-conglutina che sarebbe efficace anche in quantità modeste nel diminuire la presenza degli zuccheri nel sangue.
Nei test di laboratorio l’effetto dei lupini si è dimostrato più efficace rispetto ai farmaci attualmente in uso per il controllo della patologia diabetica. Le modalità di somministrazione, infine, potrebbero rivelarsi molto semplici, in quanto sarebbe sufficiente assumerli con bevande o prodotti contenenti yogurt prima dei pasti.

Ma a parte queste novitá, è risaputo da sempre che i gialli legumi sono ricchi di minerali, potassio, calcio, zinco, manganese, ferro, contengono le vitamine A, B e C , acido folico, gli omega 3 e gli omega 6.

Eccovi una ricetta semplicissima dove i lupini sono i protagonisti: Hummus di lupini o maionese di lupini. Ottima per crostini, crudites di verdure, tramezzini.

Ingredienti

  • 250 g di lupini gialli salati (in salamoia)
  • 100 g di acqua fredda
  • 2 cucchiai di senape o 1 cucchiaio di semi di senape tritati
  • il succo di un limone
  • 1 cucchiaio di paprika
  • olio EVO q.b.

Preparazione

Mettete in ammollo i lupini in abbondante acqua fredda per circa un’ora, scolare e risciacquare per togliere il sale in eccesso. Sbucciate i lupini incidendoli da un lato, premendo leggermente li libererete dalla buccia senza difficoltá. Mettete in un mixer, o nel bicchiere di un frullatore ad immersione, gli ingredienti, tranne l’olio che aggiungerete a filo mentre frullate. Continuate fino ad ottenere una salsa densa e cremosa