Vinòforum 2024 nell’arena del Circo Massimo, un’edizione che si prospetta da record

0
352

Per la sua 21esima edizione Vinòforum cambia sede e, dal 17 al 23 giugno, avrà come scenario una delle location più prestigiose al mondo: il Circo Massimo. Sette serate ricche di incontri, di approfondimenti e nuovi spunti di riflessione, che vedranno cantine nazionali, grandi chef, maestri pizzaioli, ristoranti e aziende produttive dialogare ed essere protagoniste di attività di promozione, intrattenimento e formazione per il pubblico di appassionati e operatori del settore.

Vinòforum al Circo Massimo commenta Emiliano De Venuti, CEO di Vinòforum – diventerà non solo un luogo unico per la promozione delle eccellenze del territorio e di tutto il Made in Italy, ma si inserirà in un’ottica di fruizione e promozione dell’offerta turistica capitolina. L’edizione 2024 rappresenta la naturale evoluzione di un percorso iniziato 20 anni fa che ci ha visti, per primi, credere fortemente che Roma potesse diventare un hub strategico per il tutto il comparto di settore. Questo traguardo è stato raggiunto anche grazie alla fondamentale collaborazione con le istituzioni capitoline, che hanno supportato la spinta innovativa di Vinòforum.”

Per il 2024, Vinòforum rinnova l’impegno a costruire un calendario di eventi significativi e di grande valore culturale e formativo. Immancabili le Wine Top Tasting organizzate in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier Lazio, preziosa partner di questa edizione. Ogni serata avrà come attori principali i territori enologici più vocati, le case del vino più prestigiose e le etichette più rappresentative, raccontate dai maestri sommelier e grandi degustatori (in calce il calendario degli eventi).

Ais Lazio è orgogliosa di essere partner di una manifestazione prestigiosa come Vinòforum che ormai da 21 anni contribuisce con il suo programma a diffondere la conoscenza e la cultura del vino e delle storie di passione che la sostengono.– afferma Francesco Guercilena, presidente di AIS Lazio (Associazione Italiana Sommelier) – Sarà inoltre per noi l’occasione di lanciare, per la prima volta in assoluto, il concorso “Il Miglior Sommelier del Lazio” un nuovo appuntamento fortemente voluto dalla nostra associazione per contribuire a formare veri “ambasciatori del vino” della nostra Regione”.

Premi e degustazioni delle migliori eccellenze a Vinòforum 2024

Il palcoscenico delle premiazioni non finisce qui, infatti sempre lunedì 17 giugno, all’interno della nuovissima Sunsquare Arena, Vinòforum assegnerà i Wine Digital Communication Awards grazie alla collaborazione di importanti firme della comunicazione giornalistica e digitale (Luciano Pignataro, Filippo Bartolotta, Luca La Mesa, Simone Roveda, Chiara Giannotti). L’obiettivo è stato quello di analizzare come anche il mondo del vino – tra cantine e digital creator – si sia allontanato dai linguaggi di nicchia, aprendosi all’utilizzo di nuove forme di comunicazione per raggiungere e coinvolgere gruppi di pubblico più ampi. 

Nell’ottica di creare contenuti culturali in grado di essere fruiti dal maggior numero di persone possibili, Vinòforum inaugura la Digital Room: uno spazio online interattivo dedicato ad interviste vis à vis con i protagonisti dell’evento. La Digital Room firmata da Molino Casillo per i contenuti pizza e da Fondazione Cotarella per i temi relativi al vino, all’ospitalità e alla formazione, sarà animata da Eleonora De Venuti e Chiara Giannotti. I contenuti saranno trasmessi in diretta attraverso le diverse piattaforme digitali, consentendo il coinvolgimento attivo degli utenti, che potranno interagire in tempo reale con enologi, sommelier, produttori, grandi chef e maestri pizzaioli.

Oltre al vino, Vinòforum 2024 darà grande rilevanza al cibo e a tutte le attività produttive di Roma e del Lazio che si fanno portavoce di una delle cucine più riconosciute al Mondo. Nell’ambito della Roma Food Policy, Vinòforum ospiterà oltre 60 tra chef e ristoranti del territorio.

Roma è orgogliosa di ospitare la più importante manifestazione del Centro Sud Italia dedicata al settore del food&wine.dichiara l’Assessora Sabrina Alfonsi che patrocina l’evento con l’Assessorato all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti – Vinòforum sarà occasione per promuovere incontri e approfondimenti, nello spazio istituzionale in cui saremo presenti, sul percorso intrapreso per costruire una politica del cibo per la nostra città. Il vino e Roma hanno un collegamento secolare che oggi, anche grazie a eventi come Vinòforum, può essere rinverdito anche come straordinario motore per lo sviluppo turistico della nostra città. Per questo, voglio ringraziare le aziende vitivinicole che si caratterizzano per la propensione alle iniziative di sostenibilità ambientale, perché favoriscono una filiera che ha dirette e positive ricadute sulle comunità e sul territorio in cui operano.”

Spazio alla Pizza d’autore

Insieme a grandi etichette, top tasting e fine dining: Vinòforum 2024 accende i riflettori su una delle più importanti espressioni della cultura gastronomica italiana: la pizza. Infatti lo storico evento La Città della Pizza che si tiene ogni anno a Roma, per questa edizione, si svolgerà all’interno di Vinòforum vista la location d’eccezione quale è il Circo Massimo.

“Vinòforum 2024 è stato concepito come un hub che racchiude l’eccellenza enologia e gastronomica nazionale – afferma Emiliano De Venuti, organizzatore di Vinòforum e de La Città della Pizza -All’appello non poteva assolutamente mancare la pizza, prodotto che da anni ci impegniamo a promuovere ed esaltare nelle sue infinite sfumature, attraverso lo sviluppo di contenuti per appassionati e operatori. Grazie al supporto dei nostri partner, portare l’arte bianca sul palcoscenico del Circo Massimo, significherà rendere Roma non solo Capitale del Vino e del Cibo, ma anche Capitale della Pizza.

Si parte, lunedì 17 giugno, con la finale del Tour Nazionale che vedrà i 12 pizzaioli finalisti e vincitori delle tappe Vicenza, Torino, Milano, Bari, Napoli e Bologna, sfidarsi davanti ad una giuria composta da giornalisti, critici, tecnici della pizza e dell’olio evo, digital influencer e appassionati. Ogni pizzaiolo proporrà la propria pizza Cavallo di Battaglia con la possibilità di utilizzare i prodotti in dispensa messi a disposizione dal partner: farina con germe di grano Molino Casillo, pomodori Cirio Alta Cucina, latticini Gioiella

Ecco l’elenco dei pizzaioli che parteciperanno alla finale: Maria Falcone di Pizzeria Maxim (Padova),  Mattia Rubin di Pizzeria Grigoris (Mestre), Marco Cacace di Pizzeria Noel (Lecce), Daniele Nigro di Fratelli La Cozza (Torino), Bruno De Rosa di Pizzeria Aqua e Farina (MI), Andrea Bongi di Pizzeria Centrale (Pontassieve – FI), Francesco Pellegrino di Levante Eat Pizza (Altamura – BA), Giuseppe Piscitelli di Super Santos Pizza (Trani), Michele Bellafesta di Lombardi Pizzeria (Maddaloni) e Francesco Pio Comune di  Trattoria Pizzeria da Cesira (San Salvatore Telesino), Luca Fusacchia di Bordo Pizzeria del Pigneto (Roma) e Mauro Conti di Macina pizza a Casa (Roma).
La gara eleggerà un unico vincitore decretato come nuovo talento emergente della pizza in Italia che riceverà. Il premio di 4.000 euro in prodotti e servizi formativi messi a disposizione dai partner.

Da martedì 18 giugno, spazio alla Pizza d’Autore. Molino Casillo e Vinòforum firmeranno un spazio sui generis che ogni sera ospiterà grandi firme della pizza italiana. 6 appuntamenti e 6 Pizza Dinner Gala dedicate a tutti coloro che vogliono vivere nuove esperienze di gusto. Si inizia, martedì 18 giugno, con Pier Daniele Seu di Seu Pizza Illuminati, una vera istituzione della pizza a Roma. Mercoledì 19 giugno sarà invece la volta di Raffaele Bonetta, il gran sacerdote degli impasti dell’omonima pizzeria di Napoli e Ciro Pecoraro della Pizzeria Giagiù che porta, dal lungomare di Salerno, le migliori materie prime e i sapori del meridione. Giovedì 20 giugno saliranno sul palco Ivan Signoretti de Il Cortile in Centro, pizzeria gourmet di nome e di fatto nel cuore di Rimini e Max Bertoia di Baldoria Brewup , il primo brewup sui colli riminesi.

A scendere in campo durante la serata di venerdì 21 giugno, sarà Alex Lo Stocco, grande conoscitore e amante degli impasti, famoso per il suo prodotto iconico Super Crust, definito il guru della pizza croccante. Pasquale Moro, ex campione del mondo di pizza nel 2016, tecnico riconosciuto a livello internazionale per gli impasti e la sua selezione di farine, sarà sabato 22 giugno, mentre la chiusura, domenica 23 giugno, sarà tutta al femminile con Tiziana Cappiello, pugliese doc e vincitrice del premio Pizzaiola Emergente 2022. Capo pizzaiola della sua attività il Balcone Pizzeria a Minervino Murge e protagonista del talk Identità Vegetale nell’ultimo Congresso di Cucina Internazionale organizzato da Identità Golose, insieme a Irina Steccanella, la chef pizzaiola dell’omonima pizzeria a Savigno, che finita la pandemia ha scoperto di avere il 70% in meno del gusto ed è riuscita a reinventarsi grazie al potere della memoria gustativa.

In onore delle migliaia di pizze sfornate ogni anno durante l’evento La Città della Pizza, a Vinòforum Molino Casillo inaugura La Casa della Pizza un temporary restaurant che aprirà le sue porte a tutti gli appassionati, che ogni sera potranno degustare pizze gourmet fatte con ingredienti di prima qualità e farine rigorosamente italiane. I maestri pizzaioli di Molino Casillo: Domenico De Rosa, Roberto Volpini e Antonio Zingaro, presenteranno al pubblico un menu unico di impasti e farciture.

A Vinòforum la pizza si fa, si mangia e se ne parla. Nella Digital Room, nuovo spazio di comunicazione, interazione e incontro all’interno di Vinòforum, verranno ospitate le interviste ai grandi maestri pizzaioli. Ogni sera Molino Casillo coinvolgerà i pizzaioli in uno scambio di idee ed esperienze che, grazie alla distribuzione social, potranno essere fruiti da tutti gli appassionati in maniera facile ed immediata.

“La partecipazione di Molino Casillo a questa special edition di Vinòforum, – dice Vito Maurogiovanni Direttore Commerciale Molino Casillo – vuole porre un importante accento sulla grande pizza italiana. L’obiettivo delle cene Pizza d’Autore, realizzate in collaborazione con La Città della Pizza e il supporto di Identità Golose, e della Casa della Pizza powered by Molino Casillo è quello di esaltare l’eccellenza di farine che contengono l’Essenza del grano: il germe. La continua attività di interviste e social media activity che faremo all’interno della Digital Room, ci darà inoltre l’occasione per affrontare i temi di etica ed innovazione della nostra gamma di farine super premium con germe di grano.”