Enoteche, qualche indirizzo…

0
1358

In una cittá come Milano cercare “il locale migliore” è difficile data la grande offerta. Ecco allora alcuni nomi che abbiamo trovato in piú di un sito, non sará una garanzia ma sicuramente puó essere un punto di partenza.

Hic Enoteche 2.0 – Via Spallanzani (Zona Buenos Aires)

Un progetto in franchsing a due passi da Corso Buenos Aires, in questa enoteca la tecnologia è al servizio della tradizione. Qui si vende vino utilizzando uno schermo touch screen che permette di interagire e scoprire tutti i dettagli sulle bottiglie esposte, dal metodo di produzione al prezzo di vendita. Hic Enoteche, oltre ad essere un wine-shop, è anche un locale dove concedersi una pausa pranzo con piatti caldi di qualità o un aperitivo di qualità con calici di ottimo vino italiano e piatti di salumi e formaggi dell’eccellenza italiana serviti al tavolo in un ambiente elegante ma informale.

La Cieca – Via Carlo Vittadini (zona Porta Romana)

L’amore per il vino e il rispetto del territorio sono i marchi di fabbrica di questo piccolo locale dove neofiti e appassionati si sentono a casa, essendo nei pressi dell’Universitá Bocconi è molto frequentato da giovani. Il nome lo si deve ad una trovata a metà strada tra la goliardia e il quiz a premi. I clienti che scelgono il loro bicchiere tra le bottiglie di selezione segreta devono sottoporsi ad un vero e proprio gioco: il vino deve essere gustato “alla cieca” appunto, senza conoscere a quale etichetta appartenga, e chi lo gusta deve sbilanciarsi nell’indovinare di quale vino si tratti. Se si indovinano nome, annata e azienda, si vince la bottiglia intera. La Cieca è il locale ideale per chi vuol vivere il classico aperitivo serale, bevendo del gustoso vino o altri drink accompagnandoli a varie sfizierie. Se la soluzione è parziale, invece, si guadagna il calice.

Cantine Isola – via Paolo Sarpi (zona Chinatown)

Locale dalle atmosfere suggestive, con i tipici arredi in legno e gli alti scaffali a muro colmi di bottiglie, dotata di una sorta di verandina con tavoli e sedie. All’aperitivo si può accompagnare il calice di vino con gli stuzzichini proposti al bancone, senza un orario rigido. Si puó chiedere al calice qualsiasi vino in esposizione.