Era di Maggio, la primavera sboccia all’Orto Botanico di Roma

0
116

La brina che ha ricoperto la città durante il freddo inverno si è ormai totalmente dissolta. Al suo posto, complice il tiepido sole e i venti miti, è tornata a sbocciare la primavera e, con essa, la voglia di socialità, spensieratezza e divertimento all’aria aperta. Proprio per render tangibili e concreti questi sentimenti, uniti a un importante scopo divulgativo, la Sens Eventi, società leader nell’organizzazione degli eventi guidata dalla sua CEO Francesca Romana Maroni, in collaborazione con il Museo Orto Botanico, apre le porte all’edizione 2022 di Era Di Maggio, appuntamento all’aria aperta, dedicato alle famiglie e a tutti gli appassionati di floricoltura che si svolgerà sabato 7 e domenica 8 maggio

. A fare da cornice e da coprotagonista in questa entusiasmante occasione sarà proprio il giardino trasteverino, vera e propria oasi di biodiversità situata alle pendici del Gianicolo e gestita dal dipartimento di Biologia Ambientale dell’Università La Sapienza. Era di Maggio sarà, dunque, una grande festa di primavera per adulti e bambini tra piante verdeggianti, fiori variopinti e rare collezioni botaniche. Ad animare la due giorni, oltre 140 appuntamenti (organizzati in un ricco calendario) ideati per apprendere i più incredibili e affascinanti segreti della natura attraverso il gioco e il divertimento.

Tra questi non mancheranno i laboratori creativi per i più piccoli, organizzati dall’associazione Cartartist e G.Eco, e per i grandi, ma anche performance artistiche e musicali, mostre di artigianato, visite guidate alle meraviglie del museo e presentazioni di libri, street food e degustazioni vini. Focus di questa edizione saranno le collezioni di rose e iris dell’Orto Botanico, con il loro caleidoscopio di colori, protagoniste di straordinari percorsi dal titolo “Il Sentiero dei Colori” condotti da Maretta Colasante, uno dei massimi esperti di iris a livello internazionale, e Stefano Marzullo, responsabile del roseto, ma anche dei laboratori dimostrativi “Alla Scoperta delle Rose” tenuti da Davide Dalla Libera, ibridatore di rose riconosciuto che, per l’occasione, presenterà una nuova specie da lui prodotta con la sua azienda Novaspina.
Le iris saranno anche filo conduttore degli incontri “Bollicine D’Arte” riservati agli adulti che vogliono concedersi qualche ora di relax tra tele, colori e pennelli replicando il celebre quadro di Van Gogh.


Era Di Maggio sarà l’occasione per tutti i visitatori, romani e non solo, di scoprire gli angoli più suggestivi dell’Orto Botanico grazie a visite guidate a tema: “Il Sentiero dell’Acqua” porterà i partecipanti a spasso tra le fontane storiche, gli stagni e le fonti di acqua alimentate dall’acquedotto Paolo che impreziosiscono il giardino; “Il Sentiero dell’Oriente”, tra i ciliegi, le magnolie e gli specchi d’acqua del giardino giapponese, ammalierà i partecipanti fino all’ora del tramonto; “Il Sentiero del Vino” sarà invece l’occasione per conoscere il Vigneto Italia, un progetto unico fortemente voluto da Luca Maroni, noto analista sensoriale e grande conoscitore del mondo vitivinicolo, che racchiude in un unico luogo ben 150 varietà di cultivar autoctone provenienti da tutte le regioni d’Italia; “Il Sentiero del Sole” trasporterà i partecipanti tra le due di sabbia del litorale grazie ai profumi e alle suggestioni della macchia mediterranea.

I percorsi sono prenotabili direttamente all’interno della manifestazione, sarà indicata la durata media, la difficoltà di terreno e il tipo di percorso. Per immergersi ancora di più all’interno della natura circostante, e conoscere gli alberi secolari presenti nel giardino trasteverino, saranno infine organizzati degli incontri speciali durante i quali Claudio Scintu, operatore didattico dell’Orto Botanico, approfondirà il tema della Silvoterapia e del benessere che il contatto con la natura può trasmettere.


Come anticipato, non mancheranno i laboratori per i più piccoli per imparare divertendosi. Tra questi ci sarà “Fiore di Maggio” a cura di Cartartist che avrà come filo conduttore l’arte del riciclo. Gli animali e la loro importanza per la natura e l’equilibro degli ecosistemi saranno i protagonisti degli altri appuntamenti come “L’aspirainsetti” a cura degli educatori di G.Eco che porteranno i più piccoli a caccia di insetti pur nel rispetto della natura, e “Trasformanimali” che sarà focalizzato sull’evoluzione dei girini in rane e dei bruchi in farfalle.


Grande novità di questa edizione di Era Di Maggio sarà il “Villaggio dei Bachi da Seta” a cura di Annamaria Bellinello, un laboratorio per tutte le età che approfondirà, attraverso giochi da tavolo, tutti gli aspetti della vita di queste speciali falene originarie dell’Asia orientale.
Nel corso dei due giorni, con offerta libera, si potrà accedere anche alla Casa delle Farfalle dove gli operatori guideranno alla scoperta di queste straordinarie creature alate.
Sempre ai più piccoli sarà dedicato il laboratorio creativo “Uva!”, un workshop curato da Vinicio Mita, operatore didattico e produttore di vino, dedicato al frutto simbolo del dio Bacco.


Altra importante novità sarà il focus sulle api e sulla loro importanza per l’ecosistema. Mario Petrella de Le api di Mario, farà conoscere da vicino i meccanismi e i segreti che si celano all’interno dell’arnia, dai compiti delle api alla produzione di miele.


Gli animali e le specie vegetali in pericolo di estinzione saranno i protagonisti di un altro grande incontro in programma a Era Di Maggio: il Maresciallo Candeloro Calabrò della Guardia di Finanza – Squadra Operativa Volante del servizio CITES, approfondirà, nel corso del seminario “Fauna e Flora in Pericolo? Protezione contro estinzione”, tutte le specie monitorate attraverso la regolamentazione del commercio internazionale. Altro focus di grande rilevanza sarà l’arte, presente in diversi momenti della kermesse, che sarà anche animata dalle performance musicali, negli spazi de l’Aranciera, del Liceo Scientifico e Musicale Farnesina e dagli spettacoli di Dance Painting tra musica, danza e pittura, di Maurizio Pio Rocchi e Vanessa Valle. L’incontro tra arte, uomo, scienza e natura sarà anche il filo conduttore della mostra delle opere di Marco Scaccia ma anche dei momenti dedicati alla lettura con la presentazione di due libri: In un seme. Manuale per piccoli collezionisti di meraviglie di Beti Piotto e Gioia Marchegiani, e Cimart, una raccolta di opere nata dalla collaborazione tra l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e il Liceo Artistico Alessandro Caravillani di Roma.


Nel corso di Era DI Maggio non mancheranno, infine, i corner di food e gelato, così come gli espositori di bulbi e rizomi, piante carnivore, piante grasse e kokeda ma anche oggetti di artigianato come gioielli e complementi di arredo. All’interno dell’orto si potranno, inoltre, prenotare dei comodi e golosi cestini di vimini da picnic, per adulti e bambini, targati YAM, contenenti, oltre al telo monouso, panini farciti e insalate, dolci e chips croccanti per trascorrere un pranzo all’aria aperta circondati dalla natura.