Fanceat, una cena stellata a casa tua!

1
1809

 

Sono Piemontesi, sono giovani e sono creativi, questa la base della start up culinaria che sta spopolando: Fanceat, un servizio on line che recapita a domicilio box con tutto il necessario per assemblare una cena per due, di solito di tre portate, quattro per i menú stellati.

Le ricette sono quelle di rinomati ristoranti, gli ingredienti sono freschi, precotti, dosati e confezionati sotto vuoto e le istruzioni con le foto per terminare la preparazione e impiattare.

Tommaso Cremonini, Carlo Alberto Dana e Giulio Mosca descrivono cosí il loro progetto “siamo sempre stati appassionati di cucina e desiderosi di realizzare qualcosa di nostro…abbiamo pensato ad un servizio che consente a tutti i clienti, anche ai meno esperti, di realizzare in casa propria menù di alta cucina e acquistati online con tutti gli ingredienti già dosati e porzionati.”

Ecco come funziona: sul sito si ordina il menu che si preferisce, l’ordine arriva al ristorante che prepara il box con tutti gli ingredienti freschi e le pre-lavorazioni in modo che il cliente debba fare il meno possibile per ottenere un piatto perfetto. Nel giro di 24 ore il box coibentato viene consegnato a destinazione.

I menu tra cui scegliere sono molti, tra i 20 e I 60 euro, con indicato lo chef, il ristorante e se carne, pesce, vegetariano. Consegna in tutta Italia con un packaging che conserva la catena del freddo per 72 ore!

Sono giovani ma hanno giá ottenuto grandi risultati, per fare due esempi di grandi realtá a loro interessate: Just Eat e il Politecnico di Torino. Sono tra le 5 start up selezionate da Just Eat per il suo acceleratore dedicato al food. Il programma di accelerazione prevede l’acquisizione da parte di Just Eat (che dunque diventa socio) del 5% della società, e un programma intensivo di 10 settimane a Londra per lavorare e crescere, guidati del colosso del food delivery e dei suoi prestigiosi partner (Google, Twilo, Amazon e Dreamstake). Just Eat infatti offre ai vincitori un accesso privilegiato ai canali di investimento, una guida nello sviluppo del business e l’esperienza di una realtà affermata.

Dal novembre 2014 sono incubati nell’I3P del Politecnico di Torino. Il primo incubatore d’Italia e il quinto a livello europeo: che ha permesso loro di estendere la rete di partner e potenziali investitori.

1 COMMENT