La sostenibilità ambientale secondo Bauer

0
191

Sensibilità, un impegno costante e azioni concrete per un futuro più sostenibile.

La sostenibilità ambientale è un tema divenuto centrale ormai in ogni ambito. Cresce la sensibilità dei singoli cittadini e delle aziende nei confronti delle sorti del Pianeta. Contemporaneamente aumenta la partecipazione ad iniziative green e l’introduzione di misure a ridotto impatto ambientale all’interno delle politiche aziendali. La sostenibilità rappresenta sempre più un investimento indispensabile per il presente e per garantire un futuro sereno alle generazioni a venire.

Bauer, azioni concrete per il bene del Pianeta

Bauer, azienda storica trentina nata nel 1929 e specializzata nella produzione di dadi e insaporitori da brodo, ha da sempre a cuore il benessere del Pianeta. Da anni, infatti, vanta una politica produttiva green, che si concretizza a partire dall’accurata selezione delle materie prime, per proseguire nel corso dell’intera filiera, e terminare con la differenziazione e il riciclaggio dei rifiuti. Un’attenzione che rimane alta e costante in ogni fase di produzione.

Questo cosa implica? I prodotti Bauer si distinguono per la cura artigianale in grado di valorizzare ogni singola materia prima ma ancheper la loro naturalità. Gran parte della produzione comprende infatti ingredienti derivati da agricoltura biologica. Non a caso l’azienda rappresenta il primo player di settore per quanto riguarda il bio.

La costante ricerca permette a Bauer di proporre prodotti saporiti a basso impatto ambientale, grazie ai processi di lavorazione ai fini del risparmio energetico ed idrico. L’attenzione riposta dall’azienda trentina è evidente già dallo stabilimento, il primo edificio produttivo a livello mondiale certificato secondo gli standard LEED con punteggio gold. Sul tetto è presente un giardino pensile con 2600 metri quadrati di copertura verde in grado di garantire isolamento termico grazie all’elevato numero di alberi e piante. Ma non solo, il giardino consente la raccolta dell’acqua piovana che viene poi reimpiegata per l’irrigazione, i servizi igienici e, eventualmente, per il raffreddamento.

Un’ulteriore conferma dell’impegno di Bauer deriva dall’utilizzo di energia elettrica 100% pulita, italiana, prodotta da fonti rinnovabili, che non prevede l’emissione di CO2 in atmosfera. In questo modo, nel 2022 l’azienda ha potuto evitare l’emissione nell’aria di 39,9119 tonnellate di CO2.

Nonostante gli innumerevoli investimenti green, Bauer sola non può salvare il Pianeta. Per questo, da anni si impegna nel sensibilizzare i futuri adulti, promuovendo iniziative virtuose nelle scuole ed in occasione di eventi educativi. Come? Ad esempio, dedica ai più piccoli visite guidate all’orto didattico; avvia collaborazioni con le università per la formazione dei futuri lavoratori; collabora con altri Partner per favorire la diffusione di una cultura della sostenibilità; organizza showcase di cucina dedicati agli studenti per diffondere la consapevolezza su un’alimentazione sana e rispettosa dell’ambiente.

Così ogni giorno l’azienda trentina sceglie di portare avanti e consolidare una politica produttiva sostenibile basata sul “pensare oggi a ciò che ci riserva il futuro”.

_______

Bauer, azienda storica nata in Trentino nel 1929, oggi si presenta come il terzo player nazionale nel mercato dei dadi da brodo e il primo nella produzione di dadi e insaporitori biologici.

Sitoweb: www.bauer.itBlog: blog.bauer.it