Il Mojito, l’alma de Cuba

0
1448

In pochi sanno che il Mojito è una variante del Daiquiri. La tradizione vuole che siano stati due tecnici delle miniere di rame della provincia cubana di oriente a mescolare rum, zucchero, succo di lime e ghiaccio per la prima volta nel 1895, decidendo poi di dare al nuovo drink il nome del vicino villaggio di Daiquiri.

Tutti, invece, sono a conoscenza del fatto che il Mojito fu inventato nella Bodeguita del Medio, famosissimo locale di L’Avana, all’inizio del Novecento.

La Bodeguita, con le pareti coperte di vecchie cartoline e fotografie, esiste ancora e continua a servire il cocktail di sua invenzione che è diventato uno dei più bevuti ed apprezzati del secolo.
All’interno del locale, si respira l’atmosfera del passato e pare di vedere Ernest Hemingway seduto a bere il suo Mojito prima di andare a cena alla Floridita, come ogni sera.
Ingredienti
1 cucchiaio di zucchero
3 foglie di menta
Il succo di 1/2 lime
4,5 cl di rum bianco
2 cucchiai di ghiaccio a scaglie
1 rametto di menta
2 cl di champagne o spumante secco
Acqua di salsa piacere
Una fettina di lime (per guarnire)
Come si prepara
Mettete in un tumbler lo zucchero, le foglie di menta e il succo di lime, aggiungete il rum e il ghiaccio e mescolate bene. Aggiungete un rametto di menta, lo champagne e riempite con acqua di seltz. Guarnite il Mojito con una fettina di lime e servite di pomeriggio o di sera.