Obama parla di cibo a Milano!

0
1325

Non sará piú il presidente degli Stati Uniti ma ha sicuramente molto da dire su tante cose, cibo compreso, ed infatti nel suo programma di incontri con la cittá di Milano Barack Obama ha voluto inserire anche un intervento al Seeds&Chips – The Global Food Innovation Summit, dedicato alla food innovation che si tiene nell’ambito di TuttoFood, il salone internazionale dell’agroalimentare.

Ieri, dopo aver visitato il Cenacolo, infatti, è salito sul palco della manifestazione dedicata al cibo ed ha intrattenuto la platea per piú di un’ora, parlando a braccio e toccando molti dei temi a lui cari, dallo spreco alimentare a quello energetico.

A gire sui cambiamenti climatici. È questa la vera sfida da vincere per Barack Obama. Perché definirà i contorni del secolo che viviamo più drammaticamente di ogni altra questione. E riguarderà tutti: Paesi grandi e piccoli.

Al termine dell’intervento di Obama, è andato in scena un duetto di circa 45 minuti con lo chef Sam Kass (classe 1980),

che ha lavorato alla Casa Bianca fino al 2014, come chef-consigliere politico del presidente per la politica nutrizionale e anima della campagna Let’s Move voluta da Michelle Obama per combattere l’obesità negli Usa.

E proprio circa la «sua» Michelle, Barack Obama è stato categorico: il suo successo si deve all’approccio “da genitore” e non da “policy maker”.

Agisce pensando alla salute dei figli, suoi e degli altri, e lo fa in un modo assolutamente pratico. Per lei il cibo deve essere genuino, conveniente, facile da preparare…. Che sia la formula giusta per tutti?

“Dobbiamo trovare modi per mangiare proteine in maniera più efficace – ha sottolineato l’ex presidente – ed ecco che entra in ballo la tecnologia e l’innovazione”. Mangiare meglio e sprecare meno. “La famiglia media americana, spreca il 40 per cento” ricorda dicendosi convinto che “se si consumasse più cibo fresco lo spreco sarebbe minore”.

Obama durante il suo intervento ha parlato, per esempio, dell’aumento del consumo di carne in termini negativi. Ma incalzato da Sam Kass ha ammesso che le “bistecche” gli piacciono molto. E che Kass gliene ha cucinate tantissime. Per Obama la cosa fondamentale è aumentare la consapevolezza del consumatore in modo che possa scegliere il cibo più adatto.