Siete pronti a rivoluzionare il vostro Natale?

0
1763

L’Italia a Natale si divide in cultori del pandoro e amanti del panettone…ma dal prossimo anno ci sará una terza categoria, gli sperimentatori che metteranno sulla tavola delle feste il pandoro agli insetti!

Dal primo gennaio 2018, infatti, si potranno trovare sulle nostre tavole anche alimenti a base di insetti, altri stati come Belgio e Francia sono già partiti.

MasterBug, il foodblogger trevigiano Roberto Cavsin, si è portato avanti ed ha realizzato un pandoro in linea con le indicazioni dell’Europa in tema Novel Food che ritiene gli insetti commestibili ricchi di proteine e soprattutto ecosostenibili.

Gli ingredienti? Il classico burro, uova, latte, farina bianca e ma con l’aggiunta nell’impasto del 20% di farina derivata da bachi da seta, allevati per il consumo alimentare umano.

Certamente qualcosa cambia rispetto al tradizionale pandoro: il gusto è un po’piú deciso e tende ad avere un retrogusto simile alla nocciola e i valori nutrizionali sono un po’ diversi.
La farina di Bachi da seta, infatti, è un’importante fonte alimentare con un contenuto proteico del 55,6% e un contenuto lipidico totale del 32,2%. Inoltre questa farina ha proteine con alti livelli di aminoacidi essenziali come valina, metionina e fenilalanina.

Ma chi è MasterBug?

Roberto Cavasin, in arte MasterBug, è stato ospite di numerose trasmissioni sia su RAI, Mediaset che La7 come ad esempio Porta a Porta, Mattino5, Tagadà e Presa Diretta.
Ha creato un canale youtube dove ha caricato diverse ricetti, facili e in stile mediterraneo, realizzate con l’utilizzo di insetti.
In ogni puntata viene preparato un nuovo piatto utilizzando farine di insetti (come Grilli o Cavallette) o addirittura insetti interi.

Potrete trovare dolci, torte e perfino la classica pizza Margherita rivisitata con l’ausilio di Farine di Grilli.