The Last Drop Distillery, Whisky e Cognac rari, antichi e preziosi.

0
1301

La distilleria The Last Drop specializzata in ricerca e imbottigliamento di spirits antichi e rari e fondata nel 2008 da James Espey, Tom Jago e Peter Fleck, è stata venduta a Sazerac, il gruppo di beverage Statunitense ma mantiene immutata la propria anima e continuerá ad essere gestito come business autonomo.

Lo stesso co-fondatore Espey assicura che l’azienda manterá i valori fondametali di esclusivitá, artigianalitá, ed eccellenza, godendo di un investimento che permetterá di crescere a livello internazionale e ampliare le nostre opportunità per la ricerca per gli spiriti più rari al mondo.

Il loro lavoro è sempre stato quello di perlustrare i meandri delle distillerie nella speranza di trovare botti dimenticate da decenni. Poi bisogna incrociare le dita, perché il contenuto deve essere ancora bevibile e deve bastare per un buon numero di bottiglie: il nemico, in quest’ultimo caso, è la cosiddetta “parte degli angeli”, cioè l’evaporazione spontanea del liquido. La ricerca è lenta, meticolosa e per nulla facile: è fondamentale, infatti, trovare la giusta combinazione di bontà e numero di bottiglie ricavabili, variabili determinanti per il prezzo proposto agli estimatori. L’acquisizione permetterá all’azienda di guardare lontano anche per altri alcolici rari come Cognac, Armagnac, Bourbon e persino i distillati giapponesi.