Anguria, e l’estate é servita!

0
790
watermelon

La ricetta di Cucina Italiana di un centrifugato speciale ci offre l’occasione per parlare di un frutto tipicamente estivo: l’anguria!

L’Anguria, anche detta Cocomero o melone d’acqua, è una pianta della famiglia delle Cucurbitacee originaria dell’Africa tropicale.

Costituita dal 95% di acqua, apporta solo 15 caloria ogni 100 grammi, dato che in questa quantitá di frutto ci sono solo 4 grammi circa di zucchero.

La scienza ha constatato da poco la capacita di questo frutto di rivelarsi un aiuto naturale contro le malattie cardiache e per ridurre i livelli del colesterolo cattivo. Il consumo di anguria può inoltre contribuire a migliorare la qualità del sonno in quanto stimola la serotonina, anche se è ritenuto un frutto energetico dato che semplice porzione di anguria può aumentare i livelli di energia del 23%.

Come conservare questo frutto? Quando non è ancora aperta, potete tenerla qualche giorno in frigorifero senza problemi. Se l’anguria è giá stata affettata è bene consumarla al piú presto e comunque evitate la pellicola trasparente. È consigliabile piuttosto conservare l’anguria già tagliata a cubetti e privata della buccia in un contenitore per alimenti o in uno scolapasta appoggiato su di una ciotola (in cui si raccoglierà l’acqua che può colare dal frutto) da riporre in frigorifero.

Ma ora pensiamo a gustarla seguendo la ricetta di Cucina Italiana:

  • polpa di anguria 300 gr
  • polpa di melone 300 gr
  • uva 100 gr
  • prugne 4
  • gambi di sedano 3
  • pesche 2
  • mezza mela
  • limone
  • menta

Centrifugate il sedano con le pesche, le prugne, la mela e l’uva; aggiungete il succo di mezzo limone. Tagliate a cubotti l’anguria e il melone e disponeteli nei bicchieri, quindi colmateli con il centrifugato. Servite guarnendo con foglie di menta.