Crudismo, di cosa si tratta?

0
1443

Il Crudismo è un insieme di pratiche alimentari che hanno come comune denominatore il rifiuto di qualsiasi trattamento fisico chimico biologico e genetico degli alimenti che alteri le loro proprietà nutrizionali naturali o di origine.

Per questo i cibi in questo tipo di cucina non vengono mai sottoposti a calore superiore a 42° ed una temperatura minima non inferiore ad 1 °C.

Quelle indicate sono temperature che non permettono di distruggere enzimi e tutte le qualità nutrizionali dei cibi: sopra i 43 °C infatti ha inizio la denaturazione delle proteine irreversibile e sotto i 0 °C i liquidi contenuti negli alimenti possono cominciare a formare cristalli di ghiaccio che rompono le membrane cellulari alterando i cibi e le loro proprietà.

Al posto dei trattamenti di cottura e di congelamento però i cibi possono essere tagliati, affettati, frullati, centrifugati, spremuti, marinati, essiccati, riscaldati, raffreddati… è quindi permesso l’uso di centrifughe, frullatori, estrattori, essiccatori, spiralizzatori, scaldavivande, frigoriferi.

La scelta crudista ha alla base convinzioni ideologiche, salutiste e/o religiose.

Anche per questo la dieta dei crudisti varia a seconda delle motivazioni che hanno spinto la persona ad avvicinarsi a questa filosofia di vita: i crudisti vegan non consumano carne, pesce né derivati animali, i crudisti vegetariani fanno uso anche di latte, uova, e miele, il crudista onnivoro aggiunge carne e pesce crudi.

In tutte le epoche della storia sono esistiti uomini che hanno proclamato l’effetto benefico della dieta crudista, ma l’inventore di questa dieta nel senso moderno del termine è considerato il medico svizzero Maximilian Bircher-Benner, celebre inventore del muesli.

Questi condusse esperimenti sugli effetti sulla salute umana di una dieta a base di vegetali crudi. Nel novembre del 1897 aprì a Zurigo una casa di cura, tutt’oggi attiva, chiamata Lebendige Kraft (Forza Vitale).

Oggi il crudismo, più conosciuto come raw food o igienismo naturale vuole essere uno stile di vita che promuove un’alimentazione sana e naturale escludendo l’utilizzo di medicine.

In ogni caso mangiare crudista non significa rinunciare al gusto e a piatti elaborati, seguiteci, posteremo presto alcune ricette.