Enrico Bartolini: quando le autobiografie si trasformano in volumi da collezione.

0
1413

Lo chef Enrico Bartolini si racconta e lo fa pubblicando la sua prima autobiografia che troverete nelle librerie dal 30 novembre, proprio nel periodo in cui la cucina italiana dà il meglio di sé, ovvero le feste natalizie.

Il volume, edito da 24 ORE Cultura, verrà presentato il 28 novembre alle ore 15,00 presso l’Auditorium del MUDEC di Milano. Qui, al terzo piano, inoltre, si trova la sede del ristorante che porta il suo nome, premiato con due stelle Michelin (leggi questo post sul ristorante).

Si intitola “Classico contemporaneo” l’autobiografica del più giovane chef pluristellato del ricco panorama italiano. Attraverso ricordi, ricette e consigli, lo chef racconta la sua esperienza e il suo percorso personale verso il successo.
“L’esperienza è parte fondamentale del percorso”, scrive Enrico Bartolini nelle prime pagine del volume. “L’aver assaggiato, studiato, creato, sbagliato e corretto fa la nostra cultura. Ma è quello che assaggerò ad alimentare la mia curiosità.” E sono proprio la curiosità, il grandissimo talento, la creatività e l’instancabile lavoro quotidiano gli ingredienti alla base dell’arte di Bartolini.
Nei suoi piatti, infatti, la tradizione si fonde con l’innovazione, la curiosità insaziabile, la ricerca, e un’incessante sperimentazione, dando vita a sapori nuovi e al tempo stesso carichi di ricordi, dal forte impatto emozionale.

Trenta ricette – raccolte nella seconda parte del libro – avvicinano il grande pubblico all’arte culinaria di Bartolini, coinvolgendolo all’interno di un’esperienza gastronomica unica e completa; dalle prime creazioni cucinate agli albori della carriera, a quelle di “ultima generazione” come il celebre “Risotto alle rape rosse e salsa gorgonzola” (icon dish dello Chef) e i “Bottoni di olio e lime al sugo di cacciucco e polpo arrosto”. Dai bollori delle cucine al candore della tavola: perfezione, equilibrio ed eleganza sono le cifre stilistiche del giovane talento italiano, che vanta prestigiosi riconoscimenti in tutto il mondo.

L’AUTORE
Unico chef nella storia della Guida Michelin ad aver conquistato quattro stelle in un sol colpo, due delle quali al ristorante che porta il suo nome all’interno del MUDEC-Museo delle Culture di Milano, Enrico Bartolini – classe 1979 originario di Castelmartini, in Toscana – è alla guida di cinque ristoranti in Italia, due dei quali (il Casual a Bergamo in Città Alta e la Trattoria Enrico Bartolini in Maremma) premiati a pochi mesi dalla loro apertura con la stella Michelin. Nell’autunno 2016 Bartolini è approdato anche nella Serenissima, dove ha aperto il Glam, nello splendido Palazzo Venart affacciato sul Canal Grande; e il 15 novembre vedrà la luce il quinto ristorante all’interno di FICO, l’ambizioso progetto di EatalyWorld a Bologna, che – non a caso – si chiamerà “Cinque” e che vedrà lo Chef collaborare con la prestigiosa associazione di ristoratori “Le Soste”. “Spiga” il suo primo ristorante all’estero, è stato inaugurato nel 2016 a Hong Kong, nel cuore di Central.

Il volume è dedicato a tutti i lettori amanti della grande cucina, delle storie di successo e dei libri da collezione, grazie al formato elegante e alle fotografie artistiche di Giò Martorana.

“Classico contemporaneo”
di Enrico Bartolini
Cartonato
19,5 x 25 cm
160 pagine
60 illustrazioni
€ 29,50